“Anch’io sono la protezione civile”, il motto che ha animato il campo Croce Rossa tenutosi dall’11 al 17 luglio presso Palazzo Marciani a Casali di Roccapiemonte (SA) riecheggia ancora nell’animo dei partecipanti!

Tanti sono stati i Volontari che per mesi hanno progettato un evento così calamitante da attirare curiosi nel pieno della gioventù (target 12-17 anni).

Il Campo Scuola, organizzato dal Comitato Locale di Agro della Croce Rossa Italiana e patrocinato dal Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha visto tantissimi Volontari attivi al servizio dei 24 ragazzi che si sono cimentati in questo percorso di formazione. Un gruppo ben amalgamato che è riuscito a far vivere ciò a cui tutti aspiravano.

Nessuna prova è mancata all’appello: i partecipanti hanno scalato le vette della timidezza in brevissimo tempo per poi tornare a valle con un emozionante giro in teleferica supervisionato dalla Misericordia di Siano. Un breve percorso che li ha visti protagonisti portandoli a riconoscere le proprie attitudini.

Ma quali “pericoli” hanno dovuto affrontare?

C’è chi ha avuto la prontezza di eseguire il BLS come illustrato dai Volontari presenti sul posto, conditio sine qua non per essere definiti “aspiranti Volontari”. Grazie ad un’escursione all’Eremo di S.M. di Loreto i ragazzi hanno scoperto “l’arte di arrangiarsi” anche con presidi medici improvvisati per esigenza. Chi ha bombardato di domande gli artificieri qualificati che hanno tenuto un’ampia lezione sui pericoli cui si incorre in caso di cattivo uso di fuochi d’artificio, per grandi e piccini. Una lezione a misura di ragazzi che si sono sentiti chiamati in causa tanto da vedere in prima persona la pericolosità di un uso improprio e spericolato dei fuochi d’artificio. Un’esperienza no stop corroborata da lezioni sull’educazione alimentare, problema ingente nella società odierna e simulazioni che hanno visto i ragazzi prima spettatori e poi protagonisti. I Volontari sono stati fieri di ospitare anche l’Associazione Radioamatori Italiani, un boom di novità per i ragazzi che hanno sperimentato le proprie capacità interlocutorie adoperando le radio degli esperti.

Ma non è finita qui!

Tutti i partecipanti sono stati catapultati nel vivo di Croce Rossa, un mondo di dinamicità e prevenzione: i partecipanti hanno infatti assistito al montaggio tenda. Una bella prova questa anche per i Volontari alle prime armi che hanno contribuito con piccoli gesti ad innalzare la tenda. Dulcis in fundo sabato 16 Luglio i Volontari formati, provenienti da tutto il Comitato Locale di Agro, si sono riuniti per l’attività di sicurezza stradale con una simulazione di incidente il cui protagonista è stato un ragazzo sottoposto alle attenzioni del truccatore.

“Ma l’anno prossimo lo organizzate di nuovo?” con queste parole tutti si sono detti “arrivederci”!

 

Giulia Giocondo  © Croce Rossa Agro

Categorie: News

Copy link