La Croce Rossa dell’Agro non si ferma mai, pronta a continuare l’anno nel più vitale dei modi e ad espandersi il più possibile all’interno della comunità con i valori di cui si fa portatrice.

A questo proposito, ha avuto inizio il 29 gennaio il corso d’accesso a Nocera Superiore, primo passo per essere parte integrante e attiva della realtà di Croce Rossa; quasi sessanta aspiranti volontari desiderosi di conoscere questo mondo e ricchi di voglia di fare, di donarsi ma anche ricevere. Sì, ricevere, perché il volontario avrà sempre più di quanto elargito, un compenso misurabile in riconoscenza ed emozioni.

“Ritengo sia un’esperienza davvero interessante, il corso è curato nei dettagli poiché riesce a lasciare qualcosa d’importante, una conoscenza utile per se stessi e gli altri, in vista del nostro futuro percorso all’interno di Croce Rossa”, le parole di una giovane aspirante volontaria.

Sempre riguardo la formazione, si è tenuto il 5 febbraio a Pagani il “Percorso GiovenTÙ”, step successivo al corso base; un vero e proprio avvio all’iter di formazione nell’area giovani di Croce Rossa, puntando sul coinvolgimento dei ragazzi e sull’attività di gruppo, creando una sinergia con i metodi della peer-education, l’educazione tra pari, giovani che insegnano ai giovani.

 

Sabato 11 febbraio si è tenuta un’attività di sensibilizzazione e approfondimento sulle malattie sessualmente trasmissibili (m.s.t.) presso il centro commerciale Plaza di Scafati; non tutti i cittadini sono consapevoli dei rischi, sebbene spesso si creda di essere onniscienti; per ovviare a questo problema, i volontari cercano di coinvolgere attivamente i giovani, spiegando loro come proteggersi e la cura di se stessi. È stata dedicata attenzione ai metodi contraccettivi e di precauzione per evitare queste malattie, ma l’ obiettivo principale è stato educare verso comportamenti non ostili nei riguardi delle persone che hanno contratto m.s.t. . Per una maggiore resa mediatica e per avere uno spettro di diffusione quanto più ampio, dei volontari hanno realizzato un breve video contro la discriminazione delle persone affette da m.s.t. . L’ignoranza spinge a credere che qualsiasi tipo di contatto fisico con persone malate o sieropositive possa essere un metodo di trasmissione: sbagliato! Nel video viene efficacemente mostrato quanto queste “misure di sicurezza” non siano necessarie, ponendo particolare considerazione al modo in cui feriscono la persona verso le quali sono rivolte, costretta a subire le sentenze superficiali e noncuranti di una società basata sul pregiudizio, ribadendo che la giusta distanza non è la discriminazione, la giusta distanza è la prevenzione. (video visibile qui)

Il tour informativo di Croce Rossa è proseguito domenica 19 febbraio presso la sala consiliare del comune di Roccapiemonte, dove è stata tenuta una lezione informativa sulle manovre salvavita pediatriche,  perché essere pronti in caso di necessità e sapere cosa fare può davvero fare la differenza.

Anche questo mese, gli operatori del sorriso sono stati presenti  all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dando una marcia in più ai pazienti, i quali si sono ritrovati travolti da tanti nasi colorati portatori di allegria; affinché la comunità dei clown possa crescere sempre di più e diffondere il bene, è stato presentato il secondo corso all’interno del Comitato Locale Agro per poter diventare operatori del sorriso e riuscire in quello che è il desiderio di qualsiasi volontario: alleviare le sofferenze altrui e migliorare le loro condizioni di vita, per quanto sia delicato l’ambiente in cui si opera.

Visto il successo dello spettacolo teatrale targato CRI “Aggiungi un posto a tavola: com’era e come sarebbe nel 2017”, verrà replicato il 4 marzo alle ore 20:30 presso il teatro Scafati solidale (di fronte al centro Plaza). Il ricavato dalla vendita dei biglietti (€ 3 l’uno), verrà utilizzato per finanziare l’acquisto di una nuova ambulanza per il territorio. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, a farsi coinvolgere dall’allegria dei Giovani CRI e a rendersi partecipe nella riuscita di quelli che sono gli obiettivi di Croce Rossa.

“Il male viene fatto senza sforzo, naturalmente, è l’opera del fato; il bene è sempre il prodotto di un’arte.”

-Charles Baudelaire

 

Alessia D’Auria © Croce Rossa Agro

Categorie: News

Copy link