Continua nel mese di Aprile la grande avventura del Comitato Locale di Agro di Croce Rossa per il territorio.

Ricordate il corso base iniziato nei mesi scorsi a Nocera Superiore? In questo periodo si è concluso con l’esame e ora la comunità si ritrova con circa cinquanta volontari in più, carichi e pronti a dare una mano!

In comitato c’è tanto da fare non temete, il mese di aprile ha visto i ragazzi impegnati su più fronti e in più città per la vendita delle uova solidali di Croce Rossa, il cui ricavato sarà destinato all’acquisto di una nuova ambulanza sul territorio (ed anche perché quelle uova erano davvero buone ed era un peccato non farvele assaggiare).

Ma a proposito di alimentazione… il 9 di questo mese, in occasione della giornata mondiale della salute, si è tenuta nella villa comunale di Nocera Superiore un evento di comitato incentrato sull’educazione alimentare e le malattie sessualmente non trasmissibili. Tanti gli stand, che oltre alla prevenzione alimentare, davano informazioni circa i rischi causati dal fumo e le droghe, la donazione di sangue e la sicurezza stradale. Ancora di più i giochi e le attività per i più piccoli per “imparare divertendosi”. «La giornata è andata bene, gli adulti che accompagnavano i bambini sono stati molto interessati alle attività e agli stand, hanno comprato delle uova, fatto donazioni e se ne sono andati soddisfatti con le mele che regalavamo proprio come messaggio di una sana alimentazione. Inoltre c’è stata molta partecipazione da parte dei bambini che si sono divertiti molto con i volontari e le attività organizzate» afferma Alessia Calabrese, una volontaria e organizzatrice dell’evento.

Bisogna sempre avere cura della salute dei bambini e proprio in vista di ciò si è tenuta ad inizio mese a Nocera Inferiore una lezione sulle “Manovre Salvavita Pediatriche“, che vengono consigliate soprattutto a genitori, insegnanti, baby sitter, e a chi spesso si trova a contatto con i piccoli per mantenere e migliorare la loro salute, per essere informati e per saper agire in caso di situazioni pericolose.

Si dice che noi siamo dotati di due mani, una è per aiutare noi stessi, l’altra è per aiutare gli altri, e gli operatori del sorriso di Croce Rossa una mano la danno eccome! Ma anche un piede, un orecchio, un braccio (per modo di dire) ma fanno di tutto pur di portare gioia, sorrisi e aiuti a chi purtroppo è ricoverato all’ospedale dell’Umberto I di Nocera Inferiore. Quasi ogni fine settimana li vedi lì, con il camice tutto colorato, il nasino rosso o calzini assurdi e il sorriso sulle labbra. Non c’è bisogno di essere dei volontari per poter aiutare l’altro ma se siete interessati alle nostre attività continuate a seguirci sulla pagina facebook “Croce Rossa Italiana-Comitato Locale Agro” o sul sito www.criagro.it

Anna Califano © Croce Rossa Agro

Categorie: Attività

Copy link